La Festa del Papà

Il giorno 19 marzo in Italia è una data importante per tutti, infatti è la ricorrenza della Festa del Papà!

Il papà è un componente fondamentale della famiglia, è un affettuoso genitore e un modello per i figli, questa giornata è stata pensata per dire GRAZIE ai nostri papà per tutto quello che fanno per noi ogni giorno!

Questa festa nasce all’inizio del XX secolo assieme alla Festa della Mamma per omaggiare l’importante ruolo educativo e sociale delle figure genitoriali.

In questa ricorrenza tutti i figli hanno l’occasione giusta per dimostrare ai loro papà tutta la propria riconoscenza e tutto il loro amore con regali accompagnati da biglietti con dediche e frasi speciali.

Per questo Italian Style Diffusion ha realizzato una linea di IDEE REGALO PERSONALIZZATE tra cui scegliere il regalo migliore per i vostri papà!

LA SCELTA DELLA DATA

In Italia e in altri paesi con tradizione cattolica la data della Festa del Papà coincide con la il giorno di San Giuseppe, considerato l’esempio per eccellenza della figura paterna, famoso per essere buono, laborioso, comprensivo e soprattutto all’altezza di crescere Gesù, il Figlio di Dio.

Non in tutti i paesi però la Festa del Papà è celebrata il 19 marzo, nel mondo vari paesi hanno fissato una data diversa in base alla loro cultura e alle loro tradizioni.

E nel resto del mondo?

In Francia, Olanda, Perù, Regno Unito e nei Paesi Anglosassoni la festa del papà è la terza domenica di giugno e per la ricorrenza tutti i bambini portano cioccolatini e regali ai loro papà come segno d’affetto, come qui in Italia.

La storia della festa del papà negli Stati Uniti ha un’origine un po’ più particolare.

L’idea di festeggiare i papà venne durante un sermone per i festeggiamenti della festa della mamma ad una giovane donna che si chiamava Sonora Smart Dodd, figlia del veterano di guerra William Smart rimasto vedovo quando la moglie morì durante il parto del sesto figlio. L’idea era quella di omaggiare i sacrifici che  tutti i padri si trovano a dover compiere ogni giorno per amore dei propri figli e della propria famiglia.
La signora Dodd avrebbe voluto far coincidere la data dei festeggiamenti con il giorno del compleanno del padre il 5 giugno, ma dopo un anno di lotte per ottenere le concessioni del caso la prima volta fu festeggiata ufficialmente il 19 giugno 1910 e da allora la si celebra ogni anno la terza domenica del mese di giugno.

In Germania la festa del papà si chiama Männertag o Herrentag, ovvero “il giorno degli uomini” e coincide con l’Ascensione, festeggiata 40 giorni dopo Pasqua. In un clima di festa generale tutti i padri fanno il giro delle vie su dei carri pieni di cibi tradizionali e bevande alcoliche.

In Danimarca questa festa è collegata ad una ricorrenza civica, Il Giorno della Costituzione e viene festeggiata il 5 giugno.

In Russia i festeggiamenti sono anticipati al 23 febbraio e anche qui coincidono con la Festa dei Difensori della Patria, infatti il padre per tradizione è visto impegnato a difendere la patria e le persone della propria famiglia, anche se dal 2016 è stato indetto un altro festeggiamento volto a omaggiare la figura del padre come amorevole educatore dei propri figli.

In Australia la festa del papà cade la prima domenica di settembre e in questo giorno tutti i padri hanno sconti e promozioni in molti negozi.

In molti paesi orientali, come in Giappone, India, Malesia e Singapore viene festeggiata la terza domenica di giugno, fatta eccezione per la Thailandia che celebra la figura paterna il 5 dicembre, il giorno del compleanno del Re Rama, il “padre della patria”, la tradizione vuole che i figli facciamo omaggio ai padri di un fiore di canna, segno di rispetto e virilità.

Lascia un commento